visita il museo

informazioni e prezzi

Il Museo del Manicomio di San Servolo si può visitare da lunedì a venerdì due volte al giorno: la prima alle ore 10.45 e la seconda alle ore 14.00.

Apertura estiva straordinaria: il Museo è aperto al pubblico anche dal 13 maggio al 18  settembre da venerdì a domenica con il seguente orario:

venerdì dalle ore 15,30 alle ore 18,30

sabato e domenica dalle ore 11,30 alle ore 18,30

Giorni di chiusura: festività nazionali e 21 novembre

Tutti i giorni è possibile visitare il Museo tramite visita guidata con prenotazione obbligatoria.

COSTI

 

Museo

6 € intero, 4,5 € ridotto (over 65, studenti, residenti nella Città Metropolitana di Venezia, ospiti del Centro Soggiorno e Studi di San Servolo, partecipanti ad un convegno in isola, militari e volontari servizio civile)

gratuito: ragazzi fino a 14 anni accompagnati, portatori di handicap con accompagnatore, giornalisti, residenti nella Città Metropolitana di Venezia il primo venerdì di ogni mese

I biglietti sono in vendita presso la Reception di San Servolo.

 

Visite guidate:

fino a 10 persone 50 €

da 11 a 20 persone 100 €

da 21 a 30 persone 150 €

scolaresche 50 €

Prenotazioni visite guidate: telefono: +39331 1728791 , h 9—17;

mail: sanservolo@socioculturale.it

Le visite su richiesta possono essere svolte in lingua inglese. La guida comprende la visita oltre che del Museo anche della Chiesa, dell’antica farmacia e della sala anatomica.

Presso la reception sono in vendita dei volumi e delle guide esplicative.

I possessori del biglietto del Museo del Manicomio di San Servolo hanno diritto alla riduzione del biglietto di accesso alla scuola grande di san marco (percorso della medicina di Venezia)

 

laboratori didattici

Sono in corso di elaborazione dei percorsi didattici rivolti alle scuole per meglio conoscere il patrimonio archivistico e museale custodito sull’isola di San Servolo. I laboratori, in sintonia con quanto previsto dallo Statuto della Società San Servolo – Servizi Metropolitani di Venezia, affronteranno le questioni relative al disagio mentale e sociale. Qui troverete a breve le informazioni relative  ai nuovi laboratori 2016/2017.

percorso: Storia della medicina a Venezia

Conosciuta sin dal dall’epoca della sua fondazione (1216) con il titolo di “schola battutorum” la Scuola Grande di San Marco ebbe origine da un movimento penitenziale che si trasformo gradualmente in una vera e propria istituzione filantropica che nel 1347 istituì un ospedale per offrire cibo, alloggio e cure mediche agli anziani, vedove, orfani e indigenti di ogni età. Ora questa prestigiosa Scuola è attigua all’Ospedale Civile San Giovanni e Paolo e permette la visita e la conoscenza, attorniati da splenditi  dipinti del Tintoretto,  del Museo della Medicina, della Biblioteca e della Farmacia. D’intesa con la ULSS 12 veneziana, proprietaria dei Beni, si è istituito insieme al Museo del Manicomio di San Servolo un percorso museale dedicato alla storia della medicina a Venezia. A tal fine ai possessori del biglietto della Scuola Grande di San Marco è concesso il biglietto ridotto al Museo del Manicomio, e viceversa.

la Scuola grande di San Marco

Conosciuta sin dall’epoca della sua fondazione (1216) con il titolo di “schola battutorum” la Scuola Grande di San Marco ebbe origine da un movimento penitenziale che si trasformo gradualmente in una vera e propria istituzione filantropica che nel 1347 istituì un ospedale per offrire cibo, alloggio e cure mediche agli anziani, vedove, orfani e indigenti di ogni età. Ora questa prestigiosa Scuola è attigua all’Ospedale Civile San Giovanni e Paolo e permette la visita e la conoscenza, attorniati da splendidi  dipinti del Tintoretto, del Museo della Medicina, della Biblioteca e della Farmacia. D’intesa con la ULSS 12 veneziana, proprietaria dei Beni, si è istituito insieme al Museo del Manicomio di San Servolo un percorso museale dedicato alla storia della medicina a Venezia. A tal fine ai possessori del biglietto della Scuola Grande di San Marco è concesso il biglietto ridotto al Museo del Manicomio, e viceversa.