in programma

dal 22 Aprile 2019
al 28 Aprile 2019

Visita il Museo della Follia nei ponti di primavera

Apertura straordinaria del Museo del Manicomio di San Servolo

Apertura straordinaria del “Museo del Manicomio di San Servolo – La follia reclusa” lunedì 22 aprile con orario 11,30 – 17,15 e, con lo stesso orario, nelle giornate da giovedì 25 a domenica 28 aprile, un’occasione speciale per tutti i visitatori che affollano Venezia in quei giorni ma anche per i veneziani che resteranno in città.

Da venerdì 3 maggio e fino a domenica 22 settembre ci sarà l’apertura nei fine settimana con il seguente orario:

Venerdì dalle ore 15,30 alle ore 17,15

Sabato e domenica dalle ore 11,30 alle ore 17,15

In quest’ultimo periodo saranno mantenute le due aperture giornaliere da lunedì a giovedì solo alle ore 10,45 e alle ore 14,00.

Lo scopo del Museo è mettere in evidenza – attraverso reperti specifici, didascalie e pannelli esplicativi – la dimensione emarginante e segregante dell’istituzione manicomiale.

Il museo raccoglie documenti (riproduzioni di cartelle cliniche, registri, stampe, fotografie) che introducono brevemente alla storia dell’Isola di San Servolo, dai primi insediamenti dei frati benedettini alla chiusura dell’ospedale il 13 agosto 1978, mettendo in mostra strumenti di contenzione (manette, blocca caviglie, manicotti, ecc.), docce per l’idroterapia, manufatti dei pazienti (ergoterapia), varia strumentazione scientifica e clinica (dai microtomi ai microscopi, dai craniometri lombrosiani agli strumenti per elettroshock, ecc.). Nel museo sono esposte varie foto che riproducono la vita quotidiana del manicomio e una sezione, unica nel suo genere, di fotografie comparative dei pazienti prima e dopo il ricovero a San Servolo.

Completa l’esposizione museale una ricostruzione della sala anatomica contenente una raccolta di 11 crani e 12 cervelli, tutti patologici, conservati col metodo della plastinazione, il tavolo anatomico originale e la strumentazione di fine ‘800, così come i vasi che servivano per conservare i cervelli immersi in soluzioni particolari.